Il comune non può limitare l’accesso alla spiaggia libera, però deve seguire le regole sul distanziamento sociale imposte dalla Regione Marche, quindi, anche per la sua sicurezza e serenità, occorre provare a limitare l’accesso alle spiagge libere sirolesi, molto frequentate d’estate

Deve entrare nel sito www.sirolospiagge.it o scaricare gratuitamente l’applicazione denominata SIROLO SPIAGGE dall’ Apple Store o Play Store nel cellulare o tablet

  • Apra l’app
  • Si registri inserendo i suoi dati
  • Scelga la spiaggia e il periodo (mattina, pomeriggio o intera giornata)
  • Vada in spiaggia con la ricevuta della prenotazione inviata all’app e alla sua email, visualizzabile anche dal telefonino, dove troverà il personale addesso all’accoglienza e all’ assistenza in divisa, che le potrà chiedere di mostra la prenotazione nel cellulare e un documento d’identità

Si rechi all’Ufficio Informazioni e Assistenza Turistica in Piazza Vittorio Veneto, dove le effettueranno gratuitamente la prenotazione

Può andare in tutte le spiagge che vuole, accedendo via terra o via mare, tranne quelle interdette dalla Capitaneria di Porto: la Spiaggia dei Gabbiani, oppure la zona sottostante Villa Bianchelli.

Le spiagge gestite dall’app sono quelle a maggiore affluenza, cioè: la Spiaggia del Frate o Sottosanta, la Spiaggia Urbani – compreso il molo -, la Spiaggia San Michele – Sassi Neri e la Spiaggia delle Due Sorelle

L’applicazione gestisce solo l’accesso alle spiagge libere, per gli stabilimenti balneari occorre prenotare, come sempre, contattando i gestori

Quando vuole.

L’app gestisce solo gli orari di maggiore affluenza per garantire il distanziamento sociale, dalle 08:00 alle 18:00. Quindi può prenotare il mattino, il pomeriggio o l’intera giornata e può arrivare a qualsiasi orario.

Prima delle ore 08:00 e dopo le 18:00 può recarsi al mare senza prenotazione

Può recarsi, come sempre, a piedi o con i mezzi privati e pubblici.

Gli autobus saranno disponiBili da venerdì 19 Giugno al 30 Settembre 2020.

Ai sensi dell’art 3 dell’Ordinanza n.31 del Presidente della Giunta Regionale, datata 26 Maggio 2020, tutti i passeggeri dei mezzi pubblici dovranno necessariamente utilizzare le protezioni individuali delle vie respiratorie consistenti in mascherine chirurgiche o di comunità. È cura di ogni passeggero procurarsi la mascherina e indossarla preventivamente al momento in cui si approssima ai luoghi di accesso al servizio di trasporto TPL (banchine, fermate, ecc…) e a bordo dei mezzi di trasporto.

ATTENZIONE:

È AUTORIZZATA LA SOSPENSIONE DELLA CORSA O LA SOSTA ALLA PRIMA FERMATA UTILE IN CASO DI INOSSERVANZA DELLE CITATE DISPOSIZIONI, FINO AL RIPRISTINO DELLE CONDIZIONI STABILITE.

IN CASO DI RAGGIUNGIMENTO DEL NUMERO MASSIMO DI PASSEGGERI A BORDO DEGLI AUTOBUS, L’OPERATORE DI ESERCIZIO È AUTORIZZATO A RIFIUTARE L’ACCESSO DI ALTRI UTENTI

Deve osservare le regole per l’accesso e l’utilizzo delle spiagge libere stabilite dalla Regione Marche con la Deliberazione n.568 del 15 Maggio 2020.

In spiaggia troverà gli addetti all’accoglienza e all’assistenza in divisa dell’Associazione Nazionale Carabinieri, dalle ore 09:00 alle 15:00 da Sabato 13 Giugno al 30 Settembre 2020

L’area prenotata (non individuabile al momento della prenotazione), sarà scelta dal bagnante quando arriverà in spiaggia, fra quelle sicuramente libere al momento dell’arrivo proprio perché bloccate tramite l’applicazione

Dovrà esserre assicurato il distanziamento fisico di ogni circostanza e la posa di ombrelloni, lettini, sdraie, teli da mare ecc… da parte di privati cittadini dovrà rispettare la distanza minima di metri 3,50 da palo a palo per gli ombrelloni e di metri 2,00 tra i lettini, sdraie, teli da mare ecc…

Il distanziamento fisico può essere derogato per le persone facenti parte del medesimo nucleo familiare o conviventi fornendo apposita documentazione se richiesta (autocertificazione)

Il capanno è proprietà privata, quindi si può recare nel capanno quando vuole e con chi vuole. La spiaggia davanti al capanno è spiaggia libera o in concessione, quindi vigono le regole comuni della spiaggia libera o di quella in concessione

Certamente si. Le prescrizioni sono indicate nelle regole stabilite dalla Regione Marche, come ad esempio:

  • Obbligo di distanziamento sociale di almeno 1 metro, nel corso di ogni permanenza e attività sull’arenile e scogliere, e nel corso della balneazione
  • Coloro che passeggiano lungo la battigia dovranno avere cura di osservare le misure di distanziamento fisico e limitare lo stanziamento
  • Rispetto del distanziamento fisico in ogni circostanza, anche durante l’utilizzo di docce e servizi igienici
  • Utilizzo dei lettini e delle sedie sdraio apponendo un telo da mare personale
  • Lavaggio dei teli (asciugamano da mare) frequentemente, almeno a 60°
  • Misure di igiene personale, curando in particolare la pulizia e la disinfezione frequente delle mani anche dei bambini
  • Obbligo di doccia immediatamente dopo la balneazione con particolare cura di pulizia di mani e viso
  • Starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie e limitando il rilascio di escreti in acqua (in nessun caso in acque basse e in prossimità della battigia)
  • Controllo da parte dei genitori del rispetto di tutte le norme comportamentali da parte dei bambini

Si, i bagni pubblici saranno aperti e sanificati in base alle norme vigenti da una ditta specializzata